Home > Knowledge Base > Come utilizzare correttamente il tuo nuovo logo?

Come utilizzare correttamente il tuo nuovo logo?

Ora che hai il tuo nuovo logo per il tuo brand, è tempo di imparare quando e come utilizzare ciascun tipo di file.
In C2 Creative Lab ci assicuriamo sempre di consegnarvi, oltre alle linee guida, anche tutti i file necessari per garantirci che tu riesca a rappresentare nel migliore il tuo brand in tutti i tuoi canali di marketing.

Alcuni piccoli grafici usano tenere in ostaggio alcuni formati fino a quando pagherai singolarmente ogni file, forse per timore che vi affidiate poi ad altri. Noi, e molte altre agenzie, al termine del lavoro, vi forniremo tutti i file necessari.

Ecco i 3 formati di file più importanti del pacchetto che ti forniremo.

EPS

File Vettoriali

Generalmente con estensione AI o EPS, alcune volte anche PDF.
I file vettoriali per definire le immagini contenute utilizzano equazioni matematiche. Il vostro logo, in questo formato, potrà essere ingrandito a piacere senza comprometterne in alcun modo la qualità ed adattandosi a supporti di stampa di qualsiasi dimensione.

JPEG

File JPG

I file JPG o JPEG sono immagini raster: l’immagine, in questo caso, è definita mediante una griglia di punti, a ciascuno dei quali viene assegnato un colore. I file JPG sono comunemente utilizzati per le foto, possono essere ottimizzati per diminuire il peso del file (kb), ma questa operazione non è conservativa (quanto più alto sarà il livello di compressione, tanto più importante sarà la perdita di dettaglio).
In questo formato vi potremo inviare i mock-up, i preview dei logo applicato su biglietti da visita, cataloghi, prodotti.

PNG

File PNG

I file PNG sono come i file JPG ma, non potendo esser ottimizzati allo stesso modo, in proporzione sono molto più grandi. La particolarità delle immagini PNG è che lo sfondo può essere trasparente, e quindi si prestano ad essere utilizzate in combinazione con sfondi colorati ed immagini per contenuti web.