Ad un certo punto della vita informatica di ciascuno di noi ha sicuramente incontrato un messaggio di errore 404. Sbagliare a digitare un link, o seguire un link su un sito poco curato, può portarti ad un messaggio di “Pagina non trovata”.

Non è raro incontrare questi tipi di errore, ma quando ne troviamo uno o più nel nostro sito web, improvvisamente diventano problemi. In questo articolo vedremo cosa significa un messaggio di errore 404, che conseguenze può portare al tuo piano di marketing, e cosa puoi fare per correggere quelli che incontri sul tuo sito web.

Che cos’è un errore 404?

Un errore 404 è un codice di stato HTTP (Hypertext Transfer Protocol) che indica che il server non è riuscito a trovare la pagina o risorsa Web richiesta. In altre parole, il tuo browser web può connettersi con il server, ma la pagina specifica a cui stai tentando di accedere non può essere raggiunta. Esistono molti altri tipi di errori HTTP, ma gli errori 404 sono i più comuni e, paradossalmente, i più semplici da correggere.

Errore 404 Documento non trovato

Browser e server web possono restituire un errore di “pagina non trovata” utilizzando messaggi differenti, a volte più completi, altre volte ridotti al minimo indispensabile.

In che modo gli errori 404 possono influenzare il tuo piano di marketing?

Una navigazione intuitiva è uno degli elementi principali di un web design efficace, ecco perché un messaggio di errore 404 può essere una delle cose più frustranti che i visitatori del tuo sito possano incontrare. Se un visitatore non è in grado di accedere ai contenuti o alla pagina che sta cercando, è probabile che abbandoni il sito e si rechi invece sul sito di un concorrente.

Oltre a una scarsa esperienza utente, una quantità eccessiva di errori 404 (causata da errori di programmazione o progettazione del sito, pagine cancellate o spostate, anche accidentalmente), può danneggiare direttamente il tuo sito, provocando la visualizzazione meno frequente all’interno dei risultati di ricerca. Come? Google tiene traccia dei tassi di rimbalzo (una metrica che misura la percentuale di persone che abbandonano il sito subito dopo esserci arrivate): la gente lascerà il tuo sito web se è mal progettato e se c’è un numero elevato di errori 404.

Come correggere un errore 404

Quanto più è grande il tuo sito, tanto più è probabile che presenti qualche errore 404. È normale: la maggior parte dei siti web acquisisce errori 404 col passare del tempo: per la cancellazione di pagine o articoli, per l’eliminazione di prodotti dal sito e-commerce o per la modifica di pagine.
L’importante è monitorare il sito con costanza, individuarli e correggerli il più rapidamente possibile.
Ora arriviamo alla parte importante: come si può eliminare un errore di “pagina non trovata”?

Ecco alcune possibili soluzioni:

  • Reindirizzare la pagina: il modo più semplice e veloce per correggere un errore di “pagina non trovata” consiste nel reindirizzare la pagina a un’altra, utilizzando, attraverso vari metodi, un REDIRECT 301.
    301 è un codice standard di risposta che segnala al browser dell’utente che la risorsa cercata è stata eliminata ed il contenuto è stato spostato in una nuova posizione.
  • Correggere i collegamenti: siamo tutti umani, e possono verificarsi errori di battitura anche quando si creano collegamenti ipertestuali. Se è questo il caso, scansiona il sito e correggi l’URL ovunque sia presente.
  • Ripristinare le pagine eliminate: è imperativo per le aziende di qualunque dimensione aggiornare e perfezionare continuamente i loro siti, i contenuti. Questo, occasionalmente, può significare cancellare una o più pagine. Tuttavia, solo perché rimuovi un contenuto dal tuo sito, ciò non impedisce alle persone di cercarlo o di fare clic su link presenti su altre pagine o altri siti.
    Quando possibile, non eliminare le pagine, ma inserisci in queste informazioni aggiornate indicando anche l’eventuale indisponibilità di un prodotto o servizio.
    Qualora bisogni eliminare per forza alcune pagine, assicurarsi di reindirizzarle a pagine con contenuti simili.

Ed alcuni strumenti disponibili per aiutarti con il processo di correzione degli errori 404:

  • Google Search Console: il modo più semplice per individuare gli errori 404 è tramite la Search Console di Google. Se hai verificato il tuo sito, Google lo sta già analizzando: devi solo accedere al tuo account, fare clic sul menu “copertura” e verificare le “pagine escluse”.
  • Screaming Frog SEO Spider: SEO Spider di Screaming Frog è un po’ più intuitivo e user friendly di Google Search Console. Tuttavia, alcune delle funzionalità più importanti richiedono un abbonamento a pagamento.
  • Controllo link interrotto Di Ahrefs: se stai gestendo un sito aziendale o più siti web, gli strumenti di Ahrefs potrebbero essere adatti a te. Anche in questo caso , per utilizzarli, è necessario un contratto di abbonamento.

Usa le pagine 404 come opportunità di branding

Un errore sul tuo sito non è una circostanza ideale, ma è possibile trasformare un evento sfavorevole come questo in qualcosa di positivo. Molte aziende eprimono la loro creatività anche con le loro pagine 404. Basta non dimenticare di attenersi al tuo schema di colore di base: una pagina 404 creativa è una grande  opportunità per mostrare la personalità del tuo marchio e fare una buona impressione sui tuoi visitatori. 

È anche possibile inserire collegamenti ad altri contenuti e risorse utili o un invito all’azione per aiutare il visitatore a raggiungere la propria destinazione. 

Ancora bisogno di aiuto?

È inevitabile: gli errori 404 si presenteranno anche sul tuo sito. Tuttavia, è importante monitorare in modo continuo le prestazioni del tuo sito per verificare la presenza di questi errori, è tanto importante quanto pubblicare contenuti di qualità. A Google piacciono i siti web ai quali vengono aggiunti regolarmente contenuti: anche un paio di volte al mese fa la differenza! Prendersi il tempo necessario per aggiornare il sito web e svolgere valutazioni tecniche ti aiuterà a rimanere competitivo ed acquisire contatti di valore. Se hai bisogno di aiuto, contatta il nostro team! Abbiamo aiutato moltissime aziende a costruire ed ottimizzare i loro siti web per raggiungere contatti B2B e B2C, e siamo qui per aiutare anche te.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *